Poste a pochi chilometri di distanza l'una dall'altra le riserve naturali della Valle dell'Inferno e Bandella e di Ponte a Buriano e Penna rappresentano i cardini della tutela dell'Arno aretino nel tratto compreso tra Arezzo e Montevarchi arricchito dalle zone umide formatesi con la realizzazione delle dighe di levane e di Penna.

Le due risevene nascono come aree di particolare valore naturalistico e paesaggistico all'interno del Piano Area Protetta Arno approvato dalla regione 1995, che riconosce all'intero fondovalle una tutela diffusa e stabilisce norme ed indirizzi di uso del territorio e di riqualificazione ambientale.

Obbiettivo delle due aree protette è quello di conciliare la presenza delle attività umane (le dighe per la produzione della energia elettrica ed il controllo delle piene, l'agricoltura, la selvicoltura) con la conservazione delle emergenze natuiralistiche.

 

RISERVA NATURALE VALLE DELL'INFERNO

 

               

 

           

 

       

 

           

 

       

 

AVIFAUNA

 

           

 

       

 

       

       

 

       

       

       


Montaggi

       


 

           

               

               

           

           

           

           

RISERVA NATURALE PONTE A BURIANO E PENNA

       

Ponte a Buriano è una piccola frazione nei pressi di Arezzo adagiata sulle rive dell'Arno nei pressi della diga della Penna, dove oltre alla fauna presente si può ammirare il ponte romanico del 13°secolo che alcuni studiosi affermano essere rappresentato sullo sfondo della Gioconda di Leonardo da Vinci