Dopo un veloce ma comunque noioso trasferimento autostradale arrivo finalmente alla città di Pistoia da dove inizia la salita al passo dell'Abetone alla ricerca di un po' di fresco in questa afosa giornata di agosto. La salita verso il passo fuori Pistoia si fa' subito difficoltosa, il traffico e' notevole e la strada sinceramente non e' delle migliori, attraversa continuamente piccoli centri abitati e l'asfalto e' molto irregolare, alcuni cartelli inoltre segnalano la possibile presenza di sostanze oleose sulla strada!!

Solo in alcuni tratti la tortuosita' si fa' divertente ma il traffico sostenuto consiglia di usare prudenza. Da Cutigliano il paesaggio diventa sempre piu' boscoso e si affronta la parte finale che arriva fino all' Abetone e all'omonimo passo.

 

IL PASSO DELL' ABETONE 1388 mt slm

 

       

 

Il paese e' anche una rinomata stazione sciistica Toscana e sia in estate che in inverno il caos la fa' da padrone,  oggi sicuramente e' una delle giornate peggiori, il mercato domenicale delle solite cianfrusaglie sicuramente non aiuta.

 

       

 

Scappo velocemente dal paese assediato dai vacanzieri e da decine di moto e mi dirigo verso Pievepelago da dove inizierò il mio giro intorno al monte Cimone, altro comprensorio sciistico stavolta dell' Emilia Romagna.

Primo stop per ammirare il ponte della Fola che si intravede dalla strada mentre lasciata Pievepelago mi dirigo verso Riolunato

 

       

 

L'aria e' calda ma per fortuna almeno il traffico e' scarso e mi posso godere un po' di curve anche se l'asfalto non sembra aver intenzione di migliorare. Dietro una curva vedo un torrente che salta tra le rocce, fermarsi ad ascoltare il mormorio dell'acqua e scattare alcune foto e' assolutamente indispensabile, sono anche queste piccole scoperte che appagano l'anima e rendono una giornata veramente emozionante.

 

           

 

Oltrepasso Montecreto  con il suo Castello e l'immancabile festa di inizio Agosto e proseguo fino a Sestola da dove inizio la salita per la vetta del monte Cimone.

La strada corre tra i fitti boschi e la temperatura si fa' sempre piu' piacevole, il panorama in valle e' offuscato dalla calura estiva ma guardando in alto verso la vetta il verde della natura rigogliosa si mostra in tutto il suo fulgore.

       

Passo Serre 1483 mt

Salendo verso la vetta si incrocia (nel vero senso della parola) il PASSO SERRE 1483 mt slm infatti la nostra strada continua a salire mentre il passo la attraversa mettendo in comunicazione le valli ai nostri fianchi.  Arriviamo al Passo del Lupo, dove iniziano le piste da sci e deviamo seguendo le indicazioni per il LAGO DELLA NINFA dove sostiamo in ammirazione di questo piccolo gioiello appenninico.

 

Passo del lupo 1547 mt

 

       

 

Piccoli laboriosi insetti ronzano indaffarati tra i fiori, tutto e' magia

 

       

 

Un breve e facile sterrato sulla sinistra del lago ci permette di arrivare  fino a Fanano senza tornare sui nostri passi, dal paese poi seguendo le indicazioni per Cutigliano iniziamo il tratto piu' difficile e divertente del nostro tour.

 

               

 

       

 

La stretta strada asfaltata ci fa' compagnia per pochi km , poi un compatto sentiero sterrato appare sotto le nostre ruote, progressivamente impegnativo ci costringe ad andatura ridotta, la Multistrada si disimpegna bene e tiene fede al suo nome, in alcuni tratti si presta anche ad una divertente guida in piedi, ovviamente la sua predilezione resta per le strade asfaltate!

 

       

 

Man mano che si sale il fitto dei boschi si dirada fino a scomparire,lasciando posto a verdi prati e pascoli.

Finalmente arriviamo alla meta, il passo di Croce Arcana e' raggiunto, la sosta e' obbligatoria come le foto delle verdi cime e delle vallate sottostanti. 

 

       

 

IL PASSO DI CROCE ARCANA 1669 mt slm

 

           

 

Dopo la lunga sosta inebriati dalla vista di tanta bellezza, ripartiamo verso Cutigliano percorrendo una stretta strada asfaltata, da li ritorniamo verso Pistoia dove giungiamo attraverso il passo del Oppio e dove la calura estiva ci avvolge appicciosa.