AREZZO E PROVINCIA

Ricetta di Davide "Lupo Solitario" (Abruzzo)

 


 

"Quando il meteo non è proprio adatto per scorrazzare in motocicletta,io mi cimento in una attività che sa di antico e di buono.
Pane fatto in casa! 
Ingredienti: 2 confezioni di farina tipo ' 0' da 1 Kg. ma noi ne useremo solo 1 per fare il nostro pane,il resto ci serve solo per lavorare.
25g di Lievito di Birra.....(che buona la birra!) 
650 cc di acqua tiepida e non calda, il lievito non sopravvive sopra i 45 ° .
1 Cucchiaio di Zucchero
1 Cucchiaio di Olio extrav.di Oliva
3 prese di sale....(facoltativo)

Seguiranno delle foto, così potete capire meglio le fasi,e purtroppo ero da solo, e non sono riuscito a fotografarmi mentre ero all'opera.

Versate tutto il contenuto di 1kg di farina sopra una spianatoia di legno,e con l'aiuto di una spatola di gomma (quelle per fare i dolci),
formate una specie di bocca di Vulcano! (vedi foto)

Sciogliete il cubetto di Lievito nell'acqua precedentemente misurata,abbiate pazienza,dovrete quasi chiedere al Lievito di scioglIersi,con dei movimenti dolci ed aggraziati,aiutandovi con la solita spatola ( tipo, uso frullatore delicato).

Quando il Lievito si sarà sciolto per bene,versate tutta l'acqua al centro del cratere e incorporate 1 Cucchiaio di zucchero e 1 cucchiaio di olio di oliva.(lo zucchero serve per nutrire il lievito che in questo modo renderà al massimo.
Sempre con l'aiuto della spatola iniziate a rompere il cratere verso il centro,pizzicando un po alla volta la farina intorno,ma attenzione a non rompere la recinzione esterna! Quando sarete arrivati quasi a rompere il bordo di farina,allora sarà anche ora di iniziare ad 'AMMASSARE' a mano. 

Lavorate la pasta per circa 20 minuti fino ad ottenere un impasto che ha la consistenza del nostro lobo dell'Orecchio. Con le dita,provate a sentire il vostro, per farvi un'idea. L'operazione risulterà un po fisica,ma nulla, che non possano affrontare le nostre consorti.(Aspetta e spera)

A questo punto formate una pagnottina tondeggiante e con un coltello incidete una croce sulla superficie , riponetela su un panno da cucina pulito, che avrete poggiato in precedenza su una teglia da forno, ma solo metà del panno, il resto serve per ricoprire la pagnottina,(come se rimboccaste le coperte a vostro figlio). 

Fate riposare l'impasto per circa h 2,30 in un luogo abbastanza caldo e esente da spifferi di aria fredda.

Mi raccomando il lievito va trattato con estrema attenzione, esso è un organismo vivo! Il freddo lo annienta!

A questo punto l'impasto sarà raddoppiato di volume,rimettetelo sulla spianatoia e rimanipolatelo ancora per 10 min. circa e formando la forma di una Pagnotta che più vi piace,incidete la sua superficie a piacere con un coltello,ponetelo sulla teglia di cottura e ricopritelo con il solito panno a mo di coperta,fate riposare per altri 20 minuti circa e infornate a forno caldo 180° per h1,15 circa a seconda delle caratteristiche del proprio Forno, durante la cottura, guardatelo ,e se dovesse scurirsi troppo abbassate la temperatura. di una decina di gradi.

Io lo gusto poco dopo averlo sfornato,ancora caldo, con olio di olive."Mhhhhhmhhhhhh........!

Per tutti gli amici che ci vorranno provare............... Buona fortuna e buon appetito!