Turismo Australia - Kata Tjuta Kings Canyon

08 MAGGIO 2007

Uluru(Alba) - Kata Tjuta - Kings Canyon

 

 

 

Partenza alla ore 05.30 per essere in tempo sul luogo previsto per la osservazione dell’alba sul monolito e dei colori che il sole nascente proietta contro una roccia che funziona come un prisma attraversato dalla luce.

ULURU

 

Il luogo destinato alla sosta presenta una spaventosa densità di popolazione da città Indiana in progressivo aumento con l’avvicinarsi dell’ora x, il cielo presenta anche stamani un colore grigio che non promette nulla di buono, solo una sottile linea rossastra sull’orizzonte sempre più intensa lascia spazio alla speranza.

 

       

 

       

 

 

E’ da questa provvidenziale fenditura che il sole nascente può proiettare i suoi raggi sulla rossa roccia di Uluru permettendoci di assistere ad uno spettacolo emozionante che non ha eguali nel mondo, 

 

           

 

la roccia si accende di colori fluorescenti e vividi inconcepibili in un panorama ancora immerso nella penombra dell’alba, un quadro che le parole faticano a descrivere, meglio lasciare il compito descrittivo alle immagini.

 

 

 

 

 

 

 

       

 

       

 

           

      

Dopo avere acceso di rosse lingue di fuoco anche le nuvole circostanti il sole si nasconde di nuovo dietro la grigia coltre, il nostro autobus si rimette in marcia per condurci alla volta di Kata Tjuta, complesso agglomerato di gigantesche rocce rosse poco distante anche questo sacro agli aborigeni.

 

KATA TJUTA

 

Raggiunta la base del complesso roccioso iniziamo quella che sarà una visita moderatamente impegnativa ma divertente e emozionante, grazie anche alle nuvole che nascondono il pericoloso sole e moderano le normalmente alte temperature.

E’ importante in queste escursioni ( e le guide non mancano di ricordarlo) portare al seguito cappello , occhiali da sole, pantaloni comodi ( i jeans sono troppo rigidi, meglio la morbida  tela di cotone) e scarpe da trekking e soprattutto almeno 1,5 litri di acqua a persona da bere continuamente, la disidratazione è un pericolo grave da non sottovalutare in queste calde zone.

 

           

 

           

 

       

 

           

 

Anche in questo caso le immagini possono raccontare l’escursione meglio delle parole.

 

           

 

           

 

       

 

       

 

           

 

                   

 

 

       

 

               

 

All’interno del parco sono presenti alcune pozze di acqua solo grazie alle piogge dei giorni precedenti, la loro scomparsa con l’arrivo del sole diventa solo una questione di ore.

 

        Return to the Uluru - Kata Tjuta Home Page       

 

Grazie al check-out effettuato prima della partenza per Uluru, possiamo velocemente prendere posto sul nuovo autobus che ci condurrà fino al resort di Kings Canyon dove ci attende l’indomani una nuova escursione.

 

           

 

           

 

           

 

Per la conferma che “tutto il mondo e’ paese” il nostro nuovo autista si presenta subito per quello che è un arrogante ed ignorante ominide che dopo avere sottolineato il tour come “English language only” si rifiuta di rispondere alle cortesi domande di due Croati poco pratici con la lingua anglosassone che richiedevano come risposta un semplice… si!!

Il problema fondamentale è che il fenomeno si dimostra profondamente ignorante della lingua che vuole promuovere confondendola con l’incomprensibile dialetto da lui borbottato e che poco ha a che vedere con la lingua Britannica.

Per fortuna niente di quello che vedremo dipende dalle sue inutili azioni o dalle incomprensibili parole o da quelle di chiunque altro, il lavoro frutto della eterna pazienza di madre Natura necessita di poche parole, il silenzio spesso e’ il miglior commento.

 

 

 

12a tappa - 08 Maggio

 

Uluru - Il sacro monolite rosso Kings canyon