Asfalto nero, curve disegnate con il compasso, ritmo perfettamente sincronizzato, le colline del chianti che scortano il nostro sinuoso ondeggiare, le torri della città di Siena si stagliano all'orizzonte che si perde verso la lontana valdorcia e la massiccia presenza del Monte Amiata.

               

Questa la sintesi di una strada che principalmente serve a collegare Siena con il cuore del Chianti ma che in realtà e' la stimolante porta di ingresso al più incredibile dei parchi di divertimento per mototuristi:il Chianti

 

                           

 

                           

 

       

 

                       

 

Quando la sinfonia e' al culmine fermarsi e sostare in silenzio al cospetto del miracolo del tramonto che ogni sera si rinnova mentre la tiepida aria estiva accarezza il volto riesce a procurare dei brividi intensi ed un totale rapimento  che solo lo scomparire dell'ultimo spicchio di sole ha il potere di scuotere.

       

       

FREEVAX & CASTALIA

7 MAGGIO 2005