Itinerari Toscana - Il Chianti: La neve del Chianti

 

 

  LA PRIMA USCITA DI CASTALIA TRA I COLLI IMBIANCATI 

 

Perche' cambiare moto dopo solo un anno e restare sullo stesso modello?

Medusa dopo 22.000 km di onorato servizio poteva aveva ancora un valore di mercato accettabile, attendere ancora avrebbe significato trovarsi nel 2006 con una moto di oltre 50.000 km che , grazie anche agli assurdi ed infondati pregiudizi sulla affidabilita' delle moto Italiane, non avrebbe avuto praticamente nessun valore.

 

 

   

  Le improvvisa nevicate degli ultimi giorni hanno trasformato l'abituale fisionomia delle colline Chiantigiane

 

       

 

       

 

Prima di decidere ho valutato le possibili alternative sulla piazza, scartate a priori le inutili (per le mie esigenze) motorizzazioni a 4 cilindri e le impostazioni di guida sportive, la scelta si e' ristretta a tre sole alternative possibli: KTM 950 LC8 - BMW GS 1200 - MTS 1000

Le proposte delle case del sollevante non riescono a soddisfare le mie esigenze motociclistiche.

Mi trovo nella impossibilita' di valutare la GS BMW vista la difficolta' nel reperire una moto demo che consenta di assaporare le caratteristiche del prodotto, a questi livelli di prezzo trovo un po' difficile valutare l'acquisto solo sulla carta,

sembra anche che la reperibilità del nuovo sia oltremodo difficoltosa.

 

       

 

Le tortuose strade appaiono incorniciate da candidi profili

 

 

 

 

La KTM LC8 invece si riesce a provarla anche se la cosa dipende molto (ovviamente) dalla disponibilità del concessionario (non tutti le hanno), la prova in questione per vari motivi non e' stata particolarmente esauriente ma mi ha fatto capire che pur trovandomi su di un mezzo dalle caratteristiche eccezionali la 950 manca di quel "qualcosa" che poteva farmi decidere per l'acquisito, il motore pur brioso non ha il "corpo" ai bassi del desmo e l'ingombro visivo del cruscotto\cupolino limita la visuale esterna, abituato ormai alla libertà visiva concessa dalle ridotte dimensioni della Ducati.

 

       

 

La nera Multistrada percorre i suoi primi chilometri sulle strade che ben presto le saranno molto familiari

 

               

 

La MTS si presenta in versione 05 ripulita da quelle piccole imperfezioni che erano presenti sulla precedente versione: cupolino protettivo, sella confort , stampella laterale piu' solida,specchietti con maggiore visibilità, mantenendo inalterate la sua fantastiche caratteristiche di guida che la rendono divertente in qualsiasi condizione.

Ultima valutazione l'assoluta fiducia in una concessionaria che conosco da sempre e che considero piu' come un gruppo di amici che un  venditore\meccanico e che mi sarebbe spiaciuto abbandonare.

In funzione di tutti questi parametri e della infinita soddisfazione che la Multistrada e' riuscita a regalarmi in qualsiasi condizione riportando la mia (un po' affievolita durante l'era Cagiva Navigator) passione a livelli adolescenziali e' maturata la decisione finale, Nasce cosi CASTALIA la musa ispiratrice!

 

       

 

Termina sulle strette via del castello di Albola il breve giro tra le nevi del Chianti prima che il freddo tramonto geli i rivoli sciolti dal tiepido sole pomeridiano

 

       

 

FREEVAX & Castalia

27 Febbraio 2005