Itinerari Toscana - Il Chianti: Il Cuore del Gallo Nero - Da cavriglia a Siena via Castelina in Chianti

 

 

Questo primo viaggio nel cuore del chianti inizia da uno dei suoi ingressi principali: Cavriglia, facilmente raggiungibile dalla uscita della autostrada A1 Valdarno.

Da questo piccolo paese si prosegue si prosegue direzione Siena fino (dopo circa 7 km) al bivio di Badia a Coltibuono dove, svoltando a destra, si prosegue per Radda in Chianti dove si arriva dopo aver percorso una strada di notevole fascino motociclistico, non veloce ma sicuramente divertente, in mezzo a fitti boschi; attenzione comunque, l'attività agricola della zona tende a sporcare molto la strada soprattutto in corrispondenza degli incroci con stradine laterali sterrate che , alcune volte, si trovano al centro della vostra curva! Il paese vale un sosta, con una passeggiata all'interno del suo piccolo borgo medievale e subito fuori dalla cinta muraria dove si coglie un ottima vista sulle colline circostanti, qui si possono sorseggiare i Rossi toscani nei numerosi locali presenti, affollati per buona parte dell'anno da turisti stranieri.

 

       

 

       

 

Dal centro di Radda continuiamo il viaggio verso Castellina in chianti, la strada rimane tortuosa e divertente ma il paesaggio cambia, i boschi lasciano il posto a vigne e campi coltivati, le morbide colline si perdono all'orizzonte .

Anche il paese di Castellina merita una visita, oltre alle onnipresenti taverne con degustazione dei prodotti tipici , qui sono presenti cantine, salumerie e macellerie dove si puo' acquistare una buona rappresentanza dei prodotti locali.

Da qui si puo' proseguire sia verso Poggibonsi che verso Monteriggioni ma questa volta si tira diritto verso Siena, la variabile Monteriggioni la percorreremo al rientro mentre Poggibonsi e' oggetto di un'altro itinerario. Proseguendo verso Siena si incontrano piccoli borghi medievali tipici del Chianti, le deviazioni possibili sono innumerevoli e "perdersi" per questa strade alla scoperta di angoli sconosciuti e' veramente piacevole.

E' proprio per esplorare nuove strade che abbandoniamo la statale 222 dopo l'abitato di Quercegrossa quando l'indicazione della Certosa di Pontignano colpisce la nostra curiosita'!

Nel chianti e' quasi impossibile non trovare percorsi che soddisfino anima e corpo e questa variante improvvisata non si smentisce, la strada accarezza le colline mentre fiori colorati la incorniciano. Si arriva infine alla CERTOSA DI PONTIGNANO alla quale dedichiamo una breve visita prima di ripartire alla volta di Siena che si intravede all'orizzonte

       

Percorriamo gli ultimi chilometri che ci separano dalla citta' in strette stradine Superiamo Siena alla quale dedicheremo una vista approfondita in altro momento  e proseguiamo per Monteriggioni sulla SS2 cassia

 

MONTERIGGIONI

   

Dal suggestivo castello medievale proseguiamo in direzione di Poggibonsi ma dopo pochi chilometri abbandoniamo la Cassia in direzione di Castellina in Chianti

           

       

La strada non offre particolare emozioni alla guida permettendo cosi' di godere del paesaggio che la circonda, splendida espressione della bellezza di queste incredibili colline.

 

       

 

Il rientro con il sole al tramonto che veste di nuovi colori la spossata natura autunnale e' una emozione indescrivibile che non si puo' mancare di provare una volta raggiunte queste zone,e' una di quelle sensazioni che non ti abbandoneranno piu....