Itinerari Toscana - Il Chianti: La Certosa di pontignano

 

 

L' edificio fu iniziato nel 1341 e nel 1385 fu dotato di un giro di mura.

Nel 1784 la certosa fu soppressa e , dopo vari passaggi di proprietà nel 1959 è stata acquistata dall' Università di Siena.

 

       

La chiesa, dedicata a San Pietro, è la struttura che piu' lascia intravedere elementi medievali.

L'impianto è ad aula unica coperta con tre volte a vela. La chiesa venne affrescata con  Storie della Vergine, della Passione di San Giovanni Battista e di San Brunone, sotto la guida di Bernardino Poccetti. Sempre al Poccetti spettano gli affreschi del chiostro grande (storie della Passione e morte di San Brunone) e del refettorio (Ultima cena). Altri cicli pittorici furono eseguiti dai Nasini nel "Cappellone" e nella cappella di Sant'Agnese