Immagini dall'Italia che si indigna, da quell' Italia che chiede civiltÓ ordine giustizia e sicurezza ma che poi si scopre incivile e disordinata, capace solo di giudicare gli "altri" e di arrabbiarsi quando le proprie infrazioni vengono contestate dalle forze dell'ordine o di sottovalutare la pericolositÓ di certi atteggiamenti per poi piangere sul latte versato.

Un Italia incapace di scuotersi da un massacro infinito perpetrato sulle strade di tutti i giorni e causato solo dalle responsabilitÓ individuali di ognuno di noi cittadini, un massacro che pu˛ colpire tutti e che si sconfigge solo con la civiltÓ e la coscienza civile, il rispetto degli altri per il rispetto di noi stessi.

Non vogliamo giudicare ci limitiamo a riportare le nostre esperienze e a documentare quanto accade ogni giorno nel nostro paese, nella speranza che quanto letto serva a costruire quella coscienza civile che in questa stupenda terra stenta a fiorire